BENEFICI DEL PANE OTTENUTO DA ANTICHE VARIETÀ DI FRUMENTO ITALIANO

Uno studio di intervento si è posto lo scopo di valutare l’influenza del consumo alimentare a breve termine di pane ottenuto da una antica varietà di frumento su alcuni parametri relativi al processo aterosclerotico. Venti soggetti sani hanno seguito per 10 settimane una dieta contenente il pane prodotto con il frumento testato e per lo stesso periodo una dieta contenente pane disponibile in commercio.

Il periodo di prova ha mostrato un significativo decremento del colesterolo totale e dei livelli di colesterolo lipoproteico a bassa densità. Per quanto riguarda i parametri infiammatori ed emoreologici, si è notato un significativo decremento di alcuni dei parametri oggetto d’indagine: viscosità del sangue umano a velocità di taglio, e filtrazione degli eritrociti relativi al periodo di controllo, che non ha mostrato significativi cambiamenti. Il consumo alimentare a breve termine di pane integrale ottenuto da una vecchia varietà di frumento sembra imporre condizioni ottimali per quanto riguarda i più bassi livelli correnti di markers aterosclerotici.

I benefici dei carboidrati sul rischio di disturbi cardiovascolari sono principalmente determinati dalla loro struttura e contenuto. Alimenti contenenti carboidrati hanno varie sostanze nutritive che possono ridurre i fattori di rischio per disturbi cardiovascolari come ad esempio alcuni acidi fenolici con proprietà antiossidanti, vitamina E, acido linoleico e fitoestrogeni.

In realtà, il pane ottenuto da farina semi‐integrale prodotta con mulino a pietra e acido lievitante (lievito) contiene un grande quantità di vitamina B6 e acido folico, entrambi vitamine del gruppo B. I cereali, ed in particolare i prodotti con farina integrale, sono un importante fonte di minerali e di piccole quantità di magnesio, ferro, zinco e rame. Questi elementi sono presenti principalmente nello strato aleuronico del pane di cereali integrali.

È stato riportato che differenti varietà di germe contengono differenti livelli di vitamine del gruppo B e antiossidanti. Perciò, l’identificazione di alcune particolari varietà di germe che determinano particolari tipi di cereali ricchi di questi supposti elementi benefici sembra essere di grande importanza per ottimizzare un’alimentazione che prevenga le più gravi malattie croniche. A questo proposito, vecchie varietà integrali sembrano avere una composizione più variabile di questi metaboliti secondari.

Negli ultimi 50 anni le strategie di riproduzione si sono rivolte a migliorare la produzione dei raccolti, ad aumentare il contenuto proteico dei semi e ad adattare le piante integrali ad un’alta immissione di fertilizzanti chimici.

__________

Leggi lo studio “Effetti del consumo a breve termine di pane ottenuto da una vecchia varietà di frumento italiano sulle variabili lipidiche, infiammatorie ed emoreologiche: uno studio di intervento

By | 2015-11-16T17:58:11+00:00 November 16th, 2015|biologico, News|Commenti disabilitati su BENEFICI DEL PANE OTTENUTO DA ANTICHE VARIETÀ DI FRUMENTO ITALIANO

About the Author: